Soldi dalla Regione per Cattaneo
Mario Cattaneo con l’assessore De Corato

All’oste di Gugnano il contributo alla difesa di Regione Lombardia

Mario Cattaneo è imputato a Lodi per eccesso colposo di legittima difesa: aveva sparato a un ladro introdottosi nel suo locale, uccidendolo

Il sostegno concreto della Regione Lombardia è arrivato a Mario Cattaneo, l’oste di Gugnano che sparò e uccise il ladro rumeno che si era introdotto nel suo bar-tabaccheria e che è imputato a Lodi per eccesso colposo di legittima difesa. L’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato gli ha consegnato ufficialmente l’assegno di 30 mila euro stanziati dal Pirellone a copertura parziale delle spese legali. È il primo caso in Italia.

«Per noi la difesa è sempre legittima, sulla base di questa convinzione politica abbiamo fatto la legge e oggi la applichiamo per la prima volta - spiega l’assessore De Corato -. Dobbiamo ringraziare anche l’avvocato Vincenzo Stochino che è riuscito a far derubricare il capo d’accusa da omicidio volontario a eccesso colposo di legittima difesa».

Lo stanziamento arriva sulla base della legge regionale del 2015 che prevede un contributo a cittadini lombardi coinvolti in processi penali con l’accusa di legittima difesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.