Spaccio nei campi, sgominata una banda

Spaccio nei campi, sgominata una banda

Tre pusher attivi fra Mulazzano e Cervignano incastrati dalla squadra mobile

Smantellata dalla questura di Lodi una banda di spacciatori che fino alla scorsa estate era attiva nei campi fra Mulazzano e Cervignano. Dopo il fermo di due marocchini avvenuto lo scorso agosto, ora è stato individuato anche il loro complice, un connazionale su cui pendeva un ordine di arresto emesso a ottobre dal gip di Lodi.

Il cerchio sulla banda si è chiuso quindi venerdì scorso, in provincia di Bergamo, dove lo straniero si era spostato per proseguire l’attività di spaccio con altri complici (dopo l’arresto dei “lodigiani”). Nella zona di Verdello la loro auto non si è fermata a un posto di controllo della polizia locale e al termine dell’inseguimento (durante il quale hanno anche cercato di speronare la pattuglia per farla finire fuori strada) proprio il 23enne ricercato a Lodi è stato fermato, mentre gli altri si sono dileguati.

Le indagini erano state condotto dalla sezione narcotici della squadra mobile. I tre marocchini, senza fissa dimora, arrivavano quasi ogni giorno in auto dalla zona di Milano nei campi dell’Alto Lodigiano e sfruttando quelle zone campestri e isolate davano appuntamento a decine di clienti. Gli investigatori hanno svolto indagini mirate, con appostamenti anche in borghese, e alla fine, lo scorso agosto, hanno fatto scattare il blitz.

A bordo dell’auto fermata c’erano due marocchini, tuttora in carcere a Lodi. L’altro complice invece non è stato trovato e solo in seguito è stato identificato. Si tratta di un 23enne, nei cui confronti il gip ha emesso un ordine di arresto. Ora anche lui si trova in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.