Tassa rifiuti, in arrivo 250 cartelle per le dichiarazioni non regolari
Il palazzo municipale di MelegnanoArchivio

Tassa rifiuti, a Melegnano in arrivo 250 cartelle per le dichiarazioni non regolari

Per l’errata o l’omessa dichiarazione della Tares 2013

Errata o omessa dichiarazione della tassa rifiuti: a Melegnano sono in arrivo 250 lettere di accertamento per la Tares 2013. La società incaricata ha incrociato le dichiarazioni con i dati catastali e quelli anagrafici, da cui sono emerse le anomalie. «E nei prossimi mesi partiranno circa 750 avvisi di accertamento per la tassa rifiuti compresa tra il 2014 e il 2018 (Tari, ndr), che verranno spediti in un’unica soluzione - dice l’assessore al bilancio Marco Pietrabissa -. Se pagate entro 60 giorni, le sanzioni scenderanno a un terzo del totale».

Possono essere diversi i motivi dell’accertamento: dal mancato aggiornamento dei dati catastali al fatto che il contribuente ignorasse la necessità di inserire nella dichiarazione le pertinenze, quali ad esempio il box o la cantina.

«In passato le bollette si basavano solo sulle dichiarazioni rese da famiglie e imprese senza effettivi controlli - continua Pietrabissa -. Oggi stiamo invece creando le condizioni di una maggiore equità, soprattutto per la gran parte dei contribuenti che hanno effettuato dichiarazioni corrette e sono stati quindi sfavoriti».

La società Andreani ha dunque incrociato le dichiarazioni con i dati catastali e quelli anagrafici, da cui sono emerse le anomalie. «Nei prossimi mesi partiranno circa 750 avvisi di accertamento per la tassa rifiuti compresa tra il 2014 e il 2018 (Tari, ndr), che verranno spediti in un’unica soluzione - ribadisce l’assessore -. Se pagate entro 60 giorni, le sanzioni scenderanno a un terzo del totale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.