«Poche risorse per contrastare l’invasione dei cinghiali»
Maleo: cinghiali ripresi dal vicesindaco Bergamaschi

«Poche risorse per contrastare l’invasione dei cinghiali»

Il consigliere di palazzo Lombardia Baffi scrive all’assessore regionale Rolfi

Laura Gozzini

«Poche risorse e poco personale in Provincia di Lodi per affrontare l’emergenza cinghiali. Intervenga subito Regione Lombardia». A tenere il punto è la consigliera regionale Pd Patrizia Baffi, che dopo l’episodio di mercoledì quando il vicesindaco di Maleo Francesco Bergamaschi ha rischiato di finire fuori strada a causa di una dozzina di esemplari “al pascolo” sulla provinciale 27, torna di nuovo sull’emergenza cinghiali nel Lodigiano, scrivendo all’assessore regionale all’agricoltura Fabio Rolfi.

Il consigliere regionale Baffi

«Da quando il servizio di vigilanza è stato volutamente lasciato dall’assessore precedente alle Province, si pone un problema di personale che si occupa degli aspetti venatori, in particolare nelle piccole province come quella di Lodi. La carenza di risorse accentua questa difficoltà, in quanto i pochi agenti si devono far carico di troppi compiti. Una recente sentenza della Corte Costituzionale poi impedisce ai cacciatori abilitati di effettuare i piani di abbattimento delle specie animali selvatiche, quindi anche dei cinghiali. Se fosse vero anche per la Lombardia, significherebbe che non ci si potrebbe neanche avvalere del contributo del mondo venatorio».

Il vicesindaco Bergamaschi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.