Quasi un milione dal ministero per le telecamere “intelligenti”
San Donato potenzierà la videosorveglianza

Telecamere “intelligenti” a San Donato, arriva un milione dal ministero

Gli apparecchi verranno posizionati ai varchi e “leggeranno” le targhe: il contributo di 920mila euro è il più alto concesso a un Comune italiano

Arrivano 920mila euro dal ministero e San Donato potrà dotarsi di 32 nuove telecamere che saranno in prevalenza collocate nei varchi di accesso alla città. Il piano complessivo prevede un investimento di oltre un milione e 300 mila euro, di cui 440 a carico del Comune sandonatese. Tra i 428 Comuni italiani che hanno ottenuto il finanziamento, a San Donato è stato concesso il supporto economico più consistente.

I dispositivi collocati saranno di ultima generazione e avranno la possibilità di leggere le targhe dei veicoli inansito. In una nota il Comune ricorda che le rilevazioni dei video che monitoreranno il traffico in entrata e in uscita dalla città sono state pensate nella prospettiva di un utilizzo condiviso con le forze dell’ordine, ma anche con i centri vicini.

Le telecamere verranno dislocate nella zona industriale (tra le vie Civesio, Marcora, Buozzi e Parri), sulla strada che conduce a Poasco e a Cascina Bagnolo, in alcuni tratti della via Emilia in entrambe le direzioni, oltre a via per Monticello, via Marignano e via Triulziana; inoltre la zona prossima alle Paullese con nuove installazioni in programma in via Gela, via XXV Aprile e via Fiume Lambro nella zona in prossimità dell’oasi Levadina.

Stante l’importanza dell’intervento, i lavori di installazione occuperanno l’arco di un triennio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.