Il bando trentennale va a vuoto: Rocca Brivio resta senza gestione
Nella foto, la corte interna di Rocca Brivio: il bando è andato a vuoto

San Giuliano, il bando trentennale va a vuoto: Rocca Brivio resta senza gestione

Nessun offerente si fa avanti per il gioiello sudmilanese

Giulia Cerboni

Il tentativo di affidare ai privati per 30 anni la gestione di Rocca Brivio è andato in fumo. Il bando che era stato pubblicato nel febbraio scorso si è chiuso a fine ottobre senza che si sia fatto avanti alcun offerente. Proprio l’assenza di realtà interessate a prendere le redini del patrimonio del Sudmilano dall’elevato valore storico e culturale aveva anche portato a due proroghe della gara ma, nonostante l’allungamento dei termini per la presentazione delle proposte, la procedura si è comunque chiusa senza aver prodotto alcun risultato.

A questo punto Cap Holding, che detiene la maggioranza delle quote, nonché i Comuni di San Donato, San Giuliano e Melegnano, insieme all’associazione Rocca Brivio, dovranno varare una nuova strategia. Il pregiato maniero sottoposto al vincolo della Sovrintendenza necessita infatti di una prospettiva che gli garantisca sostenibilità economica e al tempo stesso che ne consenta la fruibilità pubblica. Un traguardo che si è rivelato tutt’altro che facile da raggiungere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.