Maleo applaude i suoi cittadini più generosi, 7 benemerenze
Maleo applaude i cittadini generosi, consegnate le benemerenze civiche

Maleo rende omaggio ai suoi “figli” migliori

Assegnate sette benemerenze per la sagra: Sul podio Cassi, Cammi, Borghi, Toselli, la ditta Ruggenenti, l’Us Virtus e il Trabavolley

Si sono impegnati a lungo nella professione e nel volontariato per la comunità malerina. E sabato, a Villa Trecchi, il consiglio comunale di Maleo ha tributato loro le civiche benemerenze 2018. Il primo riconoscimento è andato alla dottoressa Laura Cassi, segretaria comunale dal 1993 al novembre 2015, per 22 anni. «Ho sempre condiviso la sua schiettezza nell’esternare le ragioni e i torti – ha commentato il consigliere comunale Alberto Gavardi – e il suo pensiero secondo il quale gli amministratori devono avere il rispetto da tutti e di tutti devono avere rispetto». Emozionata, Cassi ha ringraziato: «Ho trovato in Maleo una comunità meravigliosa, fatta di amministratori onesti, di personale preparato e con voglia di fare».

Un momento della cerimonia di consegna delle benemerenze

È stata la figlia Chiara invece a ritirare dalle mani del vicesindaco Francesco Bergamaschi il premio di papà, l’appuntato Giuseppe Cammi, giunto a Maleo nel 1968 e comandante della stazione malerina per 14 anni. Oggi (lunedì alle 15) il riconoscimento sarà consegnato direttamente a Cammi presso la Casa della Divina Provvidenza.

L’assessore Alessandro Canevari quindi ha premiato le volontarie della biblioteca: Giuseppina Borghi ed Elena Toselli. Il sindaco Giuseppe Maggi ha consegnato il riconoscimento alla ditta Fratelli Ruggenenti, realtà storica che ha attraversato anche le difficoltà della guerra e del dopoguerra, di generazione in generazione, come illustrato da Giuseppe Ruggenenti: «Io sono soltanto un ponte con i miei figli, orgoglioso di esserlo». In ambito sportivo, una benemerenza è andata all’Us Virtus Maleo per i suoi 70 anni. «Una grande famiglia», ha commentato, consegnando il premio, il presidente del consiglio comunale Dante Sguazzi e che da anni veste anche la maglia della Virtus. «Il mio augurio è quello di avere un futuro importante come lo è stato il passato», ha osservato il presidente della Virtus Maleo Angelo Visigalli (affiancato dai suoi predecessori). Infine, premiato dal vicesindaco il Gso Trabavolley, presieduto da Eugenio Bergamaschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.