Polstrada, giro di vite sui pullman: cinque bus su otto sono “fuorilegge”
I pullman granturismo fermati per controlli dalla Polizia

La Polstrada controlla i pullman: cinque bus su otto risultano irregolari

A San Donato potenziati i controlli. Sanzioni per decine di migliaia di euro

Cinque pullman su otto sono irregolari. È quanto è emerso dai controlli eseguiti negli ultimi giorni dalla sottosezione di San Donato della polstrada, che ha elevato sanzioni per decine di migliaia di euro, imponendo l’adeguamento delle dotazioni prima di riprendere il viaggio.

Ad essere contestata, molto spesso, è stata la carenza dei rispetto ai dispositivi di sicurezza, come ad esempio la mancanza del kit di soccorso o di estintori funzionanti, altre volte il “sovraccarico”, ossia un numero di passeggeri superiore a quello consentito, oppure per lo stato manutentivo, come pneumatici “lisci” o impianti illuminanti non funzionanti.

Il giro di vite è arrivato dopo gli ultimi incidenti, dovuti al cattivo stato di manutenzione dei mezzi nella penisola. L’ultimo “alt” è stato imposto dall’equipaggio della polstrada sull’autostrada del Sole al conducente di un pullman granturismo di una società di Piacenza. Il mezzo era diretto a Forlì e trasportava una comitiva di cinesi: i documenti erano in regola, ma sono state contestate delle lacune nell’allestimento del bus.

Non è stato trovato uno dei martelletti necessari per abbattere il vetro in caso di emergenza, mancava l’estintore e il kit per il pronto soccorso conteneva alcuni oggetti ormai scaduti. Per questi motivi il pullman è stato fermato e ha potuto ripartire solo quando l’equipaggiamento è stato adeguato alle nome di sicurezza prescritte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.