Un nuova logistica all’ex Seliport
Da sinistra l’assessore Alberto Labbadini e il sindaco Gianfranco Concordati mentre illustrano in municipio i dettagli del nuovo insediamento

Casale, una nuova logistica all’ex Seliport

In programma la costruzione di un capannone da 60mila metri quadrati della Pro Logis

Andrea Bagatta

In arrivo una nuova logistica alle porte di Casale, si completa il comparto ex Seliport con la costruzione di un nuovo capannone da 60mila metri quadrati. A proporlo è la società immobiliare Pro Logis che ha costruito e gestisce i depositi dove sono ospitate le attività di Ceva. La giunta di Casale ieri ha dato il via al procedimento. «Nuova logistica su un’area dismessa oggi lasciata in abbandono, già prevista con questa finalità dalla convenzione originaria del comparto di oltre 20 anni fa e negli strumenti urbanistici», spiegano il sindaco di Casale Gianfranco Concordati e l’assessore Alberto Labbadini.

Il nuovo capannone sorgerà nel quadrante oggi ancora non costruito, in fregio alla strada provinciale 234, subito dopo la rotatoria su cui si innesterà la tangenziale di Casale . «Con questa operazione andiamo anche a sistemare quella criticità del Piano di governo del territorio approvato dal centrodestra che prevedeva 300mila metri quadrati di commerciale» spiega il vicesindaco e assessore Alberto Labbadini. E sul fatto che si tratti di una logistica, commenta: «Sì, una logistica su un’area dismessa, oggi lasciata in sostanziale abbandono, a completamento di un comparto che era nato con quella finalità, senza toccare terreni agricoli come altre iniziative in corso altrove, con una viabilità interna già tutta realizzata nel comparto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.