Si stacca parte della gronda, la scuola Rapelli perde i pezzi
La scuola Rapelli, l'esterno mai sistemato e la copertura da cui è caduta la gronda

Si stacca una parte della gronda, la scuola Rapelli perde i pezzi

Dieci metri lineari in lamiera finiti nel cortile della materna di Codogno

La scuola materna Rapelli cade a pezzi. A fine agosto, pochi giorni prima dell’apertura dell’anno scolastico, 10 metri lineari di gronda in lamiera sono caduti dalla copertura del tetto e sono piombati a terra nel cortile dove di solito giocano i bambini. E che per fortuna, con le vacanze ancora in corso, era deserto. Interrogato sull’accaduto, l’assessore Severino Giovannini conferma: «Appena informati abbiamo provveduto a rimuovere la gronda ancora penzolante, metteremo in sicurezza tutta l’area a terra sotto quel che resta del manufatto, che però non sporge più sul cortile dei bambini». La scuola aveva già avvisato l’amministrazione comunale all’epoca dei fatti, e verificato che la situazione fosse sotto controllo prima dell’apertura della struttura, a inizio settembre, chiedendo un intervento risolutivo da parte del Comune.

La struttura versa in pessime condizioni

La gronda si è staccata dalla parte di edificio a confine tra il cortile della scuola materna Rapelli e la scuola primaria Anna Vertua Gentile. La lamiera si è staccata sui dieci metri di copertura rivolta verso l’interno della scuola Rapelli, in corrispondenza del cortile dove sono soliti giocare i bambini, dove si mette il palco nelle rappresentazioni scolastiche all’aperto a fine anno. Si è staccata da un vertice ed è calata nel cortile restando appesa all’altro vertice, da cui è stata tolta poi dagli operai comunali. L’incidente è avvenuto un paio di giorni prima dell’apertura della materna.

«Al momento la struttura sembra sicura, ma a scopo precauzionale stiamo predisponendo comunque la messa in sicurezza dell’area sotto la parte rimanente della gronda, e faremo verifiche più approfondite - spiega l’assessore Giovannini -. Purtroppo accade anche questo, un problema legato alle mancate manutenzioni passate. Colpisce il fatto che l’incidente sia avvenuto in una scuola che era stata risistemata completamente solo pochi anni fa».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.