Vigili del fuoco, mai così pochi: nella Bassa e in A1 soccorsi a rischio
Uno dei tanti interventi dei vigili del fuoco di Lodi

Sos dei vigili del fuoco, a Lodi mai così pochi

I sindacati si appellano alla politica locale affinché si mobiliti per un’integrazione dell’organico. Problemi per i servizi nella Bassa

«I vigili del fuoco di Lodi non sono mai stati così pochi nella loro storia. Se dovesse succedere qualcosa di grave in autostrada o nella Bassa, diciamo da Maleo in giù, potremmo avere seri problemi ad intervenire in modo tempestivo». I sindacati locali dei vigili del fioco lanciano l’allarme per la situazione dell’organico in forza al comando di Lodi, al momento decisamente sottodimensionato. Una situazione destinata a peggiorare nei prossimi mesi settembre infatti sei operativi verranno trasferiti ad altri comandi, mentre a dicembre sei capi reparto andranno in pensione.

Ma ecco i numeri della situazione ai limiti dell’emergenza. Nell’organico attuale, numeri alla mano, mancano infatti la metà dei capi squadra (13 su 26 previsti dalla pianta organica), mentre i funzionari tecnici sono del tutto assenti (dovrebbero essere 7). I capi reparto sono 9 su 10, senza contare però i prossimi pensionamenti. Gravi le carenze anche nel settore amministrativo. Complessivamente, la sofferenza è di circa il 30 per cento.

Il comando dei vigili del fuoco di Lodi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.