Un’attrice nel tribunale di “Forum”: Norma Ferrari, star con savoir-faire
Norma Ferrari, 69 anni, codognese ex dirigente d’azienda

L’hobby di Norma, da dieci anni attrice nel tribunale tv di “Forum”

La 69enne di Codogno, ex dirigente d’azienda, impersona sugli schermi di Mediaset i personaggi delle cause in discussione

La codognese Norma Ferrari, 69 anni, ex dirigente d’azienda oggi in pensione, da una decina d’anni si diverte - dice proprio così - a interpretare il ruolo di attrice nel celebre “tribunale di Forum”, la storica trasmissione tv di Mediaset dove due contendenti, usualmente litigiosissimi, affidano la soluzione dei loro guai (alcune cause sono state discusse in tribunale e riproposte per pubblica utilità) a un giudice arbitro. Appena raggiunta la pensione, ha pensato di iscriversi al collocamento dello spettacolo e, fatto il provino, si è subito ritrovata in tv.

«Il più delle volte mi hanno fatto fare la sciura milanese rompiscatole - racconta divertita -. La primissima interpretavo una manager trasferita a Napoli che doveva aprire un’agenzia ma il portiere del palazzo aveva messo una grossa piscina nel giardino condominiale e faceva entrare le persone pagando il biglietto. Un’altra volta sono stata una sciura milanese che abitava in un palazzo nel centro di Milano dove una nonna venuta dal Sud ad accudire i nipotini li faceva giocare nelle aiuole condominiali nonostante un bel parco giochi a poca distanza. Poi sono stata la consuocera di un figlio della Milano bene, laureato in Bocconi e con un’azienda avviata, che molla tutto e va al Sud per amore e mi porta raramente i nipotini. Per vederli dovevo andare in Puglia e chiedevo che venissero anche loro a trovarmi a Milano. A parte quella volta, ho sempre vinto io».

Le puntate sono trasmesse in diretta e per andare in onda Norma deve recarsi nella capitale, cosa che non le dispiace affatto.

Insomma, per questa frizzante signora codognese una seconda vita sotto i riflettori della tv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.