Scanner e droni per il sistema di irrigazione ecosostenibile
Emanuele Quattrini, direttore dell’Azienda agraria didattica sperimentale F. Dotti di Arcagna e Lucio Brancadoro, coordinatore del progetto “Nutripreciso”

Scanner e droni per il sistema di irrigazione ecosostenibile

Al frutteto di Arcagna prende vita il progetto della Statale “Nutripreciso”

Nasce un sistema d’irrigazione all’avanguardia ad Arcagna. Ad avviarlo, grazie al progetto “Nutripreciso”, è il Frutteto dell’Azienda agraria didattica sperimentale F. Dotti di proprietà dell’Università degli studi di Milano. Il responsabile dell’azienda, l’agronomo Emanuele Quattrini e il coordinatore del progetto Lucio Brancadoro hanno convocato, proprio in questi giorni, una squadra di giovani dell’Università per mostrare loro l’innovazione applicata alla coltivazione dei peri. Il progetto, finanziato dalla Regione (il valore di 250mila euro è stato coperto per il 30 per cento dall’Università e sostenuto da una lista di sponsor) e al quale hanno lavorato in 15, coinvolge il dipartimento di idraulica, quello di fisica e di scienze agrarie e tecnologie ambientali, il Politecnico e il Crea.

«L’acqua è un bene prezioso e va preservato - spiegano i due esperti -, bisogna risparmiare e fornire quello che serve». E la stessa filosofia vale per i concimi che vengono distribuiti insieme all’acqua, attraverso delle altre cisterne, per evitare l’inquinamento ambientale.

Le misurazioni nel frutteto

«Il progetto - precisano Quattrini e Brancadoro - è partito dall’analisi del terreno. Uno scanner montato su un trattore ha mappato tutto il profilo del terreno e calcolato l’indice legato al potenziale elettrico della terra. Il pedologo poi ha calcolato i profili fisici e chimici della superficie da coltivare, la sua trama. Questo ha consentito di dividere il terreno in tre aree a seconda della sua tessitura e di calcolare esattamente quanta acqua deve essere somministrata ogni ora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.