Una città “rosso fuoco” con il rombo del Cavallino
Il “salotto buono” di Sant’Angelo vestito di rosso

Sant’Angelo si veste di “rosso Ferrari”

Cavallino protagonista assoluto con un palco in centro per il 40esimo del club cittadino

Un vero e proprio museo di Ferrari a cielo aperto ha vestito Sant’Angelo di rosso a partire dalle 16 di sabato, portando con sé un’intera città nel segno della passione per i motori. Nel fine settimana Sant’Angelo ha vissuto l’evento clou del 40esimo del Ferrari Club cittadino e ha potuto ammirare esemplari dagli anni Ottanta ai giorni nostri, che hanno preso posto nel salotto buono di via Umberto I, piazza Libertà e via Cesare Battisti, e alcuni modelli unici, di altissimo valore, che hanno invece avuto un palcoscenico privilegiato nel cortile maggiore del Castello Bolognini.

Diverse le vetrine che hanno aderito all’evento, esponendo bandiere Ferrari o capi rossi: in tanti si sono fatti rapire dalla lunga storia del club santangiolino, grazie al racconto per immagini allestito lungo le vie della festa, grazie alla maxi mostra fotografica per portare in scena una storia alimentata dall’entusiasmo dei fondatori e di tanti soci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.