La droga dilaga tra i minorenni, il vicesindaco lancia l’allarme
Un recente sequestro di droga

Droga e alcol tra i minorenni, allarme a Mediglia

Il controllo di vicinato funziona: segnalazioni girate ai carabinieri. A lanciare un sos è il vicesindaco

Sono state le segnalazioni emerse dal controllo di vicinato a fotografare lo scenario che oggi preoccupa Mediglia. Gruppi di ragazzini che bevono alcolici e usano stupefacenti nei parchi e lungo alcune vie del paese. «Sappiamo che il mercato di questi stupefacenti è orientato ai minorenni, quindi ancor più preoccupante - spiega il vicesindaco Gianni Fabiano -. Se un problema si vuole risolvere occorre innanzitutto riconoscerlo, solo affrontandolo è possibile trovare l’antidoto».

Sono i residenti, meglio di qualsiasi altro, a conoscere il territorio e quindi a poter indirizzare le attività delle forze dell’ordine.Per questo il controllo di vicinato sta aiutando in modo decisivo a comprendere la situazione.
Da quel che è emerso il consumo di pasticche, ossia droghe sintetiche, e soprattutto di hascisc è diffuso tra alcuni 14enni e 15enni.

«Avremo una cartina di tornasole - spiega Fabiano - per svolgere azioni concrete di controllo e di prevenzione. Non solo: abbiamo partecipato ad un bando sulla sicurezza che ci potrebbe consentire di migliorare gli strumenti tecnologici a nostra di disposizione e, ad esempio, di sorvegliare a distanza i punti sensibili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.