Ex studente dell’Itis Volta denunciato per i furti alle macchinette

Ex studente dell’Itis Volta denunciato per i furti alle macchinette

La polizia ha nascosto una telecamera collegata in diretta con la questura

Un ex studente dell’Itis Volta, 25enne e disoccupato, è stato denunciato nel fine settimana dai poliziotti della questura di Lodi per dieci furti aggravati ai danni dei distributori automatici installati all’interno dell’Itis Volta di via Papa Giovanni XXIII a Lodi. A incastrarlo le indagini di squadra mobile, volanti e polizia scientifica, che dopo l’ennesimo raid avevano installato nei pressi delle macchinette una microtelecamera nascosta, collegata in diretta con la sala operativa della questura.

Negli anni passati non erano mancati furti nelle scuole di Lodi, anche di materiale informatico, ma negli ultimi tempi erano finiti nel mirino soprattutto i distributori automatici, più per le banconote e le monete incassate che per le merendine. All’Itis il periodo nero era cominciato nel dicembre scorso e si sono contati una quindicina tra furti e tentativi, tutti nei fine settimana.

Anche il titolare dell’azienda del Basso Lodigiano che ha installato le macchinette aveva attivato un proprio sistema antifurto, ma all’arrivo delle forze dell’ordine o delle guardie private i malviventi non sono stati mai colti sul fatto. E i danni, sia per la ditta sia per la scuola, sono stati molto maggiori rispetto a quanto possono aver guadagnato i ladri.

-La polizia quindi ha installato un sistema video, attivo solo a scuola chiusa, che aveva già permesso alle volanti di arrivare non appena il ladro iniziava a forzare gli apparecchi. Alla fine le immagini hanno permesso di identificarlo, ed è stato rintracciato domenica nel parco delle Caselle. Che confina proprio con l’itis. Ha ammesso le proprie responsabilità e consegnato ai poliziotti anche un piede di porco che teneva a casa. Sembra non avesse complici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.