Zucchetti chiude in crescita il 2017: il fatturato supera i 460 milioni
L’ingresso del nuovo quartier generale Zucchetti a Lodi

Fatturato 2017 oltre i 460 milioni: nuovo record per il gruppo Zucchetti

I dati sul bilancio della software house lodigiana sono stati diffusi a Rimini ino occasione del Meeting annuale: la crescita sul 2016 è stata del 13,7 %

Nuovo record per la software house lodigiana Zucchetti. L’azienda ha chiuso il 2017 con un fatturato di 466 milioni di euro, di cui il 20 per cento realizzato all’estero. Un ulteriore segnale di crescita, quantificata al 13,7 per cento rispetto ai 410 milioni del 2016. I dati sono stati comunicati dal direttore commerciale del gruppo, Paolo Susani, in occasione del Meeting Zucchetti 2018 svoltosi al Palacongressi di Rimini alla presenza di circa 800 tra dipendenti, partner e clienti arrivati da tutta Italia . È stata l’occasione per fare il punto sull’andamento del 2017 e tracciare le future linee di sviluppo del gruppo.

Alessandro e Cristina Zucchetti

«Il 2018 è un anno significativo - ha detto aprendo i lavori Cristina Zucchetti, presidente della holding Zucchetti Group - e il Meeting vuole essere un punto di partenza per i prossimi quarant’anni». «Il futuro sarà 4.0 - ha aggiunto il presidente di Zucchetti Spa, Alessandro Zucchetti, giocando sulle cifre che compongono il numero quaranta - e siamo di fronte a un nuovo inizio, che sarà il frutto del lavoro fatto negli anni, con continui investimenti».

I numeri, per il momento, sono molto incoraggianti. Alla fine del 2017 i clienti hanno raggiunto quota 150 mila, con una crescita di circa 15 mila unità rispetto al 2016. Tra i marchi che hanno iniziato a utilizzare i prodotti del gruppo lodigiano spiccano nomi importanti come Brunello Cucinelli, gli svedesi di H&M, Rinascente e Ferragamo (tutti del settore moda), Old Wild West (marchio della ristorazione) e i colossi dell’alimentare Galbusera e Galbani. E un apporto importante è arrivato da un nuovo settore, quello dei servizi digitali per gli hotel e la ristorazione, mercato nel quale Zucchetti è entrata grazie a una serie di acquisizioni: nel 2017 questo comparto ha contribuito al fatturato complessivo per 21 milioni, con marchi di prestigio quali Roadhouse, lo stadio della Juventus, Autogrill e MyChef. Il tutto senza dimenticare i livelli occupazionali: se nel 2008 erano 1800, alla fine dell’anno scorso la quota è salita a 3.800 dipendenti, di cui un migliaio dedicati alle funzioni di ricerca e sviluppo.

Il Meeting Zucchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.