Trasporti all’università, Lodi è in affanno
L’università di Veterinaria

Trasporti all’università, Lodi è in affanno

Polemiche in consiglio comunale per i ritardi nei servizi per gli studenti di Veterinaria

«Ma come ce li portate questi studenti in Università?», Attorno al quesito, posto nello scorso consiglio comunale da Stefano Caserini del gruppo d’opposizione 110&Lodi, ruota una questione che va oltre il dibattito politico: la città del Barbarossa è pronta a trasportare le centinaia di studenti attesi nel prossimo autunno allo sbarco nel nuovo campus di Veterinaria? Un interrogativo che, al momento, conduce a un “no”.

Stefano Caserini

A sottolineare la questione è stata appunto la minoranza, che ricordando come al culmine del completo trasferimento della facoltà da Milano a Lodi siano attesi più di duemila studenti avverte: «Gli studenti arriveranno a ottobre e non sappiamo nulla nemmeno dei trasporti, mentre della pista ciclabile non si conoscono le tempistiche. - gli fa eco Simone Piacentini, capogruppo Pd -. Ci sentiamo sempre dire “stiamo lavorando», ma noi non sappiamo nulla di ciò che stanno facendo, senza contare che spesso siamo messi di fronte al fatto compiuto, nonostante questa si sia definita la giunta dell’ascolto. Anche se le lezioni inizieranno a ottobre, di fatto la campanella è già suonata».

Caserini ha esaminato i tracciati possibili e le relative criticità, per poi chiedere alla maggioranza un progetto preliminare, chiedendo di valutare la possibilità di una ciclabile da via San Fereolo a via Precacesa, con un sovrappasso della tangenziale nei pressi di via Precacesa e via Lutero, ricordando che il quartiere San Fereolo potrebbe diventare un punto di riferimento. L’assessore Alberto Tarchini ha spiegato che la soluzione approvata è quella di utilizzare il tracciato della roggia Bargana come percorso ciclopedonale, un intervento che reputa funzionale e con un quadro economico già previsto di 350mila euro, mentre il sindaco Sara Casanova ha ribadito che si è trattato della soluzione più veloce viste le tempistiche, senza escludere in futuro di poter portare avanti l’idea del sovrappasso. Ma le spiegazioni non sono bastate all’opposizione, che hanno chiesto un nuovo confronto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.