«In quel parco non possiamo più portare i nostri bambini»
Sara Casanova in zona a Laghi con i residenti (foto Gaudenzi)

Quel parco in zona Laghi “vietato” ai bambini

I residenti della zona al sindaco Casanova in tour: troppo degradom non possiamo portarci i nostri figli

Un tempo era un’oasi verde frequentatissima dai ragazzi di ogni età, mamme comprese. Teatro di infinite sfide a pallone, fino al tramonto, o ritrovo per le compagnie della zona. Ma adesso il parco giochi in via Lago di Garda è divenuto un luogo degradato, invaso dalla sporcizia e da frequentazioni poco raccomandabili. O almeno così denunciano i residenti che hanno incontrato il sindaco di Lodi, Sara Casanova, sabato mattina nell’ambito dell’iniziativa “DilLo al Sindaco”. «Non possiamo più portarci i nostri bambini», è il grido di dolore di molti genitori. 


«Ogni tanto vengono organizzate delle feste – spiega una donna -, ma finiti i giochi la situazione ritorna quella di sempre. Ci vorrebbero più controlli, come è stato per via Fascetti, dove le cose sono migliorate grazie alla polizia».

Leggi l’approfondimento sull’edizione de “il Cittadino” in edicola lunedì 23 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.