Sfratto all’alba a San Giuliano, mattina di proteste
La manifestazione anti sfratto

Sfratto all’alba a San Giuliano, mattina di proteste

Dopo la manifestazione di alcune settimane fa, questa mattina nuovi momenti di tensione in via Menotti Serrati e in municipio

Sfratto all’alba per la famiglia protagonista, poche settimane fa, di una serrata protesta. Anche questa mattina davanti al cancello di via Menotti Serrati si sono presentati attivisti dei comitati antisfratto che hanno poi raggiunto il Municipio, dove hanno incontrati il sindaco Marco Segala e rappresentati della giunta. Qualche minuto di tensione e un serrato confronto tra le parti su quello che è uno dei temi più caldi per la città.

Si è sciolta in tarda mattinata, dopo una lunga e a tratti tesa trattativa con l’amministrazione comunale, la manifestazione promossa da AsiaUsb, collettivo inquilini attivo da tempo su tutto il territorio milanese, in segno di protesta per lo sfratto della famiglia Medkori che già lo scorso febbraio avrebbe dovuto lasciare l’appartamento di via Menotti Serrati e che aveva ottenuto un rinvio. Scaduti i termini, e falliti i tentativi di trovare soluzioni, questa mattina attorno alle 7 l’ufficiale giudiziario ha fatto uscire padre, madre e i due figli. Più tardi l’arrivo dei manifestanti che dopo un corteo in città hanno incontrato sindaco e giunta. La lunga trattativa, conclusasi attorno alle 13, non ha portato a soluzioni e la famiglia Medkori è adesso ospite di un familiare.

B.Sa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.