Sempre meno i dipendenti, e gli enti locali vanno in crisi
Blocco del turn over e limiti alla spesa nei Comuni e in Provincia

Enti locali, in tre anni cento dipendenti in meno

Manca il personale sia nei palazzi municipali, sia negli uffici provinciali

Calano i dipendenti e gli enti locali vanno in affanno. Nei 60 Comuni della provincia di Lodi si stimano almeno 100 dipendenti pubblici in meno rispetto a tre anni fa, e quasi altrettanti ne mancano, per motivi diversi, a palazzo San Cristoforo. Il caso limite a Cornovecchio, dove uno dei due dipendenti in servizio non riesce nemmeno ad andare in pensione.
A farne le spese sono i cittadini, poiché si mettono a rischio i servizi da una parte e dall’altra si comprimono i diritti acquisiti dei lavoratori, con spostamenti interni di funzioni e nuovi turni.

Il caso di Cornovecchio è un campanello d’allarme su dove stia arrivando la riduzione del personale negli enti locali. «Purtroppo il blocco del turn over e il tetto di spesa bloccano le assunzioni, ma così non si può più andare avanti - spiega Francesca Di Bella, della Cgil di Lodi -. I Comuni corrono ai ripari solo tagliando servizi od esternalizzando, ma gli enti più piccoli sono in grandissima difficoltà».

In totale il sindacato stima in un centinaio i dipendenti andati via e non sostituiti negli ultimi tre anni nei comuni del Lodigiano. Solo a Lodi città ne mancano 30. E in Provincia si sta anche peggio: rispetto a un organico standard di oltre 200 persone, adesso sono circa 110.

L’esternalizzazione sembra la soluzione preferita dei Comuni per cercare di salvare capra e cavoli. A Casale sta per scattare l’affidamento in esterno del servizio scuolabus per il pensionamento di due autisti, a Sant’Angelo il Comune ha richiamato in ufficio due dei suoi dipendenti del nido comunale esternalizzando parzialmente il servizio, con l’obiettivo poi di affidarlo completamente in esterno. Ma questa soluzione non è percorribile per piccoli Comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.