È in arrivo il colosso del kebab, scatta l’iter per l’insediamento
Una simulazione dell’area con il nuovo grande capannone bianco in arrivo

Scatta l’iter per l’insediamento: in arrivo a Casale il colosso del kebab

Avviato il percorso per la modifica della destinazione d’uso dell’area in via Amendola

Il colosso del Kebab sbarca a Casale. Parte l’iter per l’insediamento di Anatolia Srl in via Amendola a Casale, dietro il lotto commerciale appena realizzato e occupato oggi da Lidl, Tigotà e Burger King. Dopo la richiesta ufficiale della società, che oggi ha sede operativa a Cornovecchio, la giunta ha approvato una delibera di indirizzo per gli uffici per avviare la modifica della destinazione d’uso dell’area da commerciale a produttiva, operazione da realizzarsi tramite variante di Sportello unico. Anatolia oggi lavora e commercializza all’ingrosso carne, prevalentemente kebab, nella fabbrica di Cornovecchio e occupa una cinquantina di addetti.

Secondo le indicazioni di progetto preliminare allegate alla delibera di giunta, il nuovo fabbricato di Anatolia sarà costituito da due piani fuori terra, con una superficie lorda di pavimento totale di 2mila 928,68 metri quadrati (di cui 2mila 646 al piano terra e 282,68 al primo piano). L’accoglimento della richiesta di Anatolia, che si è già impegnata nell’acquisto dell’area, significherà una riduzione della superficie a destinazione commerciale prevista in Pgt per quasi 3mila metri quadrati.

Nello piano presentato si conferma un incremento del 100 per cento di posti di lavoro rispetto agli attuali 50 garantiti. La tipologia di lavorazione effettuata da Anatolia non prevede la macellazione degli animali, ma solo la formazione del prodotto finito, l’imballo e la commercializzazione all’ingrosso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.