Paullo e Tribiano, “guerra” infinita sulla caserma dei carabinieri
La caserma dei carabinieri in piazza Libertà a Paullo

Non è finita la “guerra” tra Paullo e Tribiano sulla caserma dei carabinieri

Se Lucente ha pronto il progetto di riconversione dell’ex municipio tribianese, il collega Lorenzini pensa all’ampliamento dell’attuale stazione

Se Tribiano ha già approvato il progetto di riconversione dell’ex municipio nella nuova caserma dei carabinieri, Paullo, che si vedrebbe sottratta la stazione dell’Arma, decide ora di rilanciare la propria candidatura. L’amministrazione ha infatti sottoposto al comando regionale dell’Arma uno studio di fattibilità che prevede l’ampliamento e la sistemazione dell’attuale caserma di piazza Libertà. Ora la palla passa ai carabinieri e ai ministeri dell’Interno e della Difesa che da tempo stanno valutando il trasloco a Tribiano: una decisione verrà presa nei prossimi mesi.

Il sindaco di Tribiano Franco Lucente

Il costo del progetto per l’amministrazione comunale di Paullo si aggira attorno ai 650mila euro, in buona parte reperibili attraverso la partecipazione a un apposito bando nazionale. «Inutile dire che noi ci crediamo – assicura Giuliano Spinelli, segretario del Partito democratico locale -. Riteniamo l’intervento possibile. I consulenti del Comune, nei mesi scorsi, hanno dovuto eseguire le misurazioni e per certi versi si sono anche confrontati con i carabinieri, recependo i loro suggerimenti».

Ma dall’altra parte della “barricata” nessuno è intenzionato ad arrendersi, anzi. «L’unica certezza è che il Comune di Paullo da anni promette soluzioni mai arrivate - sferza il sindaco di Tribiano, Franco Lucente -. Ora presenta con l’ennesimo studio di fattibilità, ossia un’altra promessa, ma nulla di concreto perché progetti non ne hanno. Invece di far spendere soldi ai cittadini, sarebbe bastato ripresentare il loro vecchio studio. Cosa sarebbe cambiato?». Così Tribiano tira dritto per la sua strada e attende di poter partire con i lavori per la ristrutturazione dell’ex municipio, forte dell’unico progetto finora presentato. E la (di)sfida continua...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.