Sette denunciati nel fine settimana: il bilancio dei controlli dei carabinieri
controlli carabinieriFrancesca Cerri

Sette denunciati nel fine settimana: il bilancio dei controlli dei carabinieri

Troppi al volante in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti: i militari in campo nelle ore serali

Troppi al volante, anche nel Lodigiano, dopo aver bevuto o assunto droghe. I Carabinieri della Compagnia di Lodi nello scorso fine settimana sono stati impegnati in un’attività di controllo del territorio, in particolare nelle ore serali. I controlli hanno permesso di denunciare sette persone: quattro per guida in stato di ebbrezza, due per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e una per guida senza patente.

I denunciati perchè scoperti alla guida dal nucleo radiomobile con un tasso alcolemico troppo elevato sono un V.N. 44enne di Chignolo Po (PV), C.Z. 40enne di Lodi e .D.C. 24enne di Massalengo. Per tutti è scattato anche il ritiro della patente e per i primi due il sequestro dell’auto, per il terzo (che aveva un tasso alcolemico più basso) la vettura è stata affidata a una persona idonea alla guida. Denuncia, sequestro dell’auto e ritiro della patente anche per V.C., 25enne di Castiraga Vidardo, il quale controllato con evidenti sintomi riconducibili all’assunzione di droghe ed abuso di alcool, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti clinici e all’etilometro.

I carabinieri di Cavenago hanno invece denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti: M.F., 40enne di Massalengo (LO) e M.C. 29enne di Mairago (LO); entrambi controllati con evidenti sintomi riconducibili all’assunzione di droghe e risultati al termine delle verifiche cliniche positivi ai cannabinoidi.

Infine i carabinieri di Lodi Vecchio, hanno denunciato per guida senza patente perché mai conseguita M.T. 50enne di Casaletto Lodigiano (LO), pregiudicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.