il 19 maggioDopo 2015 e 2016 nuovo appuntamento: il controllo in piazza Vittoria
La presentazione ufficiale a Ginevra

Lodi si prepara ad accogliere la “Mille Miglia”

Dopo 2015 e 2016 nuovo appuntamento: il controllo in piazza Vittoria

Per la terza volta Lodi vedrà il passaggio della “Mille Miglia” e la città si prepara ad accogliere la storia sulle sue strade. Ma questa volta lo spettacolo sarà anche più appassionante rispetto al 2015 e al 2016, perchè in piazza della Vittoria si terrà il controllo orario. Le auto storiche di quello che Enzo Ferrari definì il «museo viaggiante unico al mondo» sosteranno quindi davanti al duomo per la felicità degli appassionati. «La sosta sarà abbastanza lunga, quindi i piloti potranno anche scendere dalle vetture. Siamo convinti che i lodigiani avranno l’occasione di assistere a un evento molto spettacolare e accattivante» annuncia Alvaro Corrù, presidente Cub auto moto storiche “Castellotti” di Lodi, l’associazione che collabora attivamente al passaggio in città, come aveva già fatto nelle edizioni precedenti.

L’edizione 2018, trentaseiesima rievocazione della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957, scatterà ufficialmente mercoledì 16 maggio da Brescia: la prima tappa si concluderà a Cervia-Milano Marittima, mentre il giorno successivo la “carovana” si sposterà alla volta di Roma. Dalla capitale partirà la risalita dello Stivale: venerdì 18 maggio le auto storiche faranno sosta a Parma, per poi raggiungere di nuovo Brescia, dove sabato 19 verrà proclamato il vincitore sul palco allestito in piazza della Loggia.

Sabato 19 maggio, quarta e ultima tappa, le 450 vetture d’epoca iscritte arriveranno nel capoluogo provenienti da Piacenza: la “carovana” entrerà in città in mattinata all’altezza della rotonda davanti alla caserma dei vigili del fuoco, a San Bernardo, per poi sfilare lungo viale Piacenza e corso Mazzini e addentrarsi nel centro storico, imboccare viale Dante fino a raggiungere il cuore della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.