La casa cantoniera apre le porte alla Protezione Civile
La Protezione Civile di Casaletto davanti alla casa cantoniera

La casa cantoniera apre le porte alla Protezione Civile

L’edificio di Mairano passa dall’accoglienza dei profughi agli “angeli del soccorso”

Gli “angeli del soccorso” di Casaletto Lodigiano hanno un nuovo tetto. O meglio una casa, quella cantoniera posta nella frazione di Mairano, che il presidente della Provincia Francesco Passerini ha affidato al patrimonio comunale casalino per i prossimi sette anni. La casa cantoniera esce così dall’orbita della prefettura, che l’aveva individuata come possibile rifugio per i profughi, e si accinge a ospitare la Protezione Civile locale.

Il neo presidente della Provincia di Lodi, Francesco Passerini

Il progetto della prefettura, che dopo l’accordo con la Provincia (risalente al 2016) coinvolgeva nella gestione la onlus Integra su un protocollo pluriennale, non è però mai andato in porto, lasciando di fatto la casa cantoniera inutilizzata. Di qui, l’estate scorsa, la decisione del Comune di Casaletto di chiederne l’usufrutto alla Provincia: un pressing andato finalmente a buon fine e che, per detta dello stesso Passerini, «valorizza un immobile oggi in abbandono, e per il quale la provincia di Lodi non ha le risorse per la manutenzione».

A brindare è soprattutto Giorgio Marazzina, sindaco di Casaletto, che annunciato un primo stanziamento di 15mila euro «per i primi interventi urgenti» e rivelando l’esistenza di un’opzione per l’acquisto in futuro dell’immobile apre felice le porte alla Protezione Civile e a un’operazione che smeriglia l’immagine del paese: «Restituiamo decoro a un’area che è contigua alla zona residenziale di Mairano e che è in stato di abbandono da anni».

Il sindaco di Casaletto Lodigiano Giorgio Marazzina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.