Cappotti per i vitellini: anche le stalle si preparano al grande freddo
Un vitellino con il “cappotto”

Cappotti per i vitellini: anche le stalle si preparano al grande freddo

In attesa di Buran nelle campagne ci si prepara anche a difendere le verdure

Cappotti per i baby vitellini e coperture per le verdure, lampade anti gelo e impianti di riscaldamento in azione. Così, nelle campagne lombarde, ci si prepara all’arrivo del grande freddo. È quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti regionale in vista della massa di aria gelida che sta per investire la Lombardia, portando con sé un brusco calo delle temperature. «In generale di notte - racconta Gianenrico Grugni che alleva mucche da latte a Cervignano d’Adda (Lodi) - contro il freddo intenso si usano le lampade elettriche riscaldanti, quelle a luce rossa».

Intanto la Protezione civile lancia l’allerta fino a mezzogiorno di domani. La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione, la numero 21, di ordinaria criticita’ (codice giallo) per rischio neve dalla mezzanotte sulle zone omogenee NV-01 (Valchiavenna, provincia di Sondrio), NV-02 (Media-Bassa Valtellina, provincia di Sondrio), NV-03 (Alta Valtellina, provincia di Sondrio), NV-04 (Prealpi varesine, provincia di Varese), NV-05 (Prealpi comasche e lecchesi, province di Como e Lecco), NV-06 (Prealpi bergamasche, provincia di Bergamo), NV-07 (Valcamonica, provincia di Brescia), NV-08 (Prealpi bresciane, provincia di Brescia), NV-09 (Fascia collinare dell’Oltrepo’ pavese, provincia di Pavia), NV -10 (Brianza, province di Como, Lecco, Monza e Varese), N-12 (Alta pianura bergamasca), NV-14 (Alta pianura bresciana), N-19 (fascia collinare Oltrepo’ Pavese) e NV-20 (Appenino pavese, provincia di Pavia).

Per chi invece si mette in strada la Tem annuncia che gli automobilisti non devono temere nulla sull’autostrada. «La salamoia antighiaccio sparsa sulle carreggiate dai mezzi di assistenza in base ai bollettini ultrageolocalizzati (rilevazioni ogni 500 metri) consultati dalla Concessionaria consente, infatti, agli utenti di percorrere sereni A58-TEEM sebbene le raffiche di Buran e le precipitazioni nevose rendano difficile la guida» si legge in una nota inviata alla stampa.

Ecco di seguito le previsioni emanate dalla Protezione civile. Per la giornata odierna, domenica 25 febbraio, si confermano deboli precipitazioni nevose principalmente sui settori prealpini, con valori massimi di accumulo al suolo compresi tra 5 e 10 cm sui settori prealpini centro-orientali, in estensione anche alla fascia di alta pianura e pedemontana ma con accumuli trascurabili o inferiori a 1 cm. Domani, lunedì 26 febbraio, sono attese deboli precipitazioni nevose prevalentemente sulla fascia prealpina e la media-bassa Valtellina, in attenuazione e graduale esaurimento dalle prime ore pomeridiane sulla parte occidentale dei rilievi e dell’alta pianura Varesina, persistenti ma sempre di debole entita’ sulla parte centro orientale dove gli accumuli maggiori toccheranno al massimo i 5 cm o localmente poco oltre. Non si escludono deboli nevicate ma senza accumuli significativi, anche sui settori pedemontani e parte della pianura centro orientale. Si conferma il brusco calo termico previsto a partire dalla giornata odierna e per tutti i giorni successivi della settimana, con probabilità di forti gelate notturne a tutte le quote e formazione di ghiaccio al suolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.