Grido d’allarme per gli affreschi del cimitero: «Sono a rischio»
Affreschi scrostati al cimitero Maggiore

«Gli affreschi del cimitero di Lodi sono a rischio»: l’appello del Touring Club

Sul Cittadino di venerdì un’inchiesta che raccoglie il grido di allarme dell’associazione per chiedere un intervento a difesa del patrimonio racchiuso al Maggiore

Svaniscono, anno dopo anno, le pittore del cimitero Maggiore di Lodi: un museo a cielo aperto che la città sta rischiando di perdere. Per questo il Touring Club lancia un grido d’allarme: «C’è un estremo degrado delle pitture, da un anno con l’altro si vedono sempre meno dettagli. Bisognerebbe correre ai ripari». Proprio sabato scorso l’associazione ha proposto una delle sue visite guidate al campo santo, perchè «al suo interno ci sono testimonianze meravigliose» come spiega la console Germana Perani. Ma non è passata inosservata la situazione in cui si trova il patrimonio artistico.

Il Touring Club parte dal cimitero Maggiore per rilanciare una riflessione sul museo di Lodi, visto che il progetto di un polo all’ex Cavallerizza si è arenato da anni. «Noi siamo pronti a collaborare», sostiene Perani, che allo stesso tempo chiede chiarezza alle istituzioni su ciò che si vuole fare. L’associazione si è anche resa disponibile a organizzare percorsi culturali all’interno del Maggiore per far scoprire a lodigiani e forestieri le sue peculiarità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.