È Carnevale tra soldati principesse e supereroi

Lodi, i portici del Broletto diventano il regno delle mascherine

Il “Carnevale dei bambini” organizzato dalla Pro loco: una tradizione storica che raccoglie ancora consensi

Anche il sole ha contribuito al successo del “Carnevale dei bambini” organizzato come da tradizione sotto i portici del Broletto della Pro loco di Lodi. Tante le famiglie e coloratissime come al solito le mascherine: immancabili le Elsa dal film Frozen per le femmine, così come i supereroi per i maschietti, accompagnati da soldati, pompieri e poliziotti e animali esotici o preistorici, come il triceratopo. C’è anche chi si è attenuto alla tradizione e si è travestito da Arlecchino, che in un concorso del genere non poteva mancare.

Tra i concorrenti i 59 concorrenti il premio “Mascherina Carnevale 2018” è andato a Martina Minoia, bambina di nove anni che indossava un elegantissimo costume da principessa russa realizzato in casa. Marco Rizza invece, di sei anni, circondandosi di palloncini verdi è diventato un grappolo d’uva, riscuotendo così il premio per la “Mascherina più originale”. Il premio “Miglior costume fatto in casa” è andato invece a Sofia Cremonesi (sette anni) travestita da matrioska. I due premi speciali della giuria sono andati a Elisabetta Timis, una “primavera” di sette anni con un bellissimo ombrellino decorato di fiori, e alla giovanissima Giulia della Corte, di cinque mesi, travestita da “Ferrero Rocher”. Infine Lucia Comolli, travestita da volta celeste, ha vinto per la “categoria” adulti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.