Poste, sindacati sul piede di guerra
Un portalettere consegna la corrispondenza

Poste, sindacati sul piede di guerra

Non si ferma la protesta dei sindacati delle Poste. Slc Cgil e Uilposte rinnovano per un altro mese lo sciopero degli straordinari.

Lodi

I sindacati delle Poste proclamano un altro mese di sciopero degli straordinari, dal 19 gennaio fino al 18 febbraio. Tra le motivazioni espresse da Slc Cgil e Uilposte del Lodigiano c’è la carenza di personale, sia al recapito sia agli sportelli. «Continueremo fino a quando l’azienda non ci sarà delle risposte». Le organizzazioni chiedono anche una revisione e un aumento dei mezzi a disposizione dei portalettere, oltre alla regolarizzazione dei contratti a tempo determinato.

I sindacati esprimono preoccupazione per le novità che potrebbe arrivare sulla consegna della corrispondenza. Il 2018 dovrebbe portare nel Lodigiano il recapito a giorni alterni, ma solo in alcuni comuni. Al momento non è stata comunicata ufficialmente una data.

Dopo il “boom” registrato con i regali di Natale, con pacchi e auguri da recapitare, le organizzazioni spiegano che la situazione si sta normalizzando.

Sull’edizione in edicola domani, venerdì 12 gennaio, l’approfondimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.