Incidenti a raffica per l’asfalto ghiacciato

Incidenti a raffica per l’asfalto ghiacciato

A Sant’Angelo, Lodi Vecchio e Borghetto gli schianti più gravi

Andrea Bagatta

Raffica di incidenti stradali questa mattina in tutto il Lodigiano a causa dell’asfalto ghiacciato. Fuoriuscite stradali e frontali si sono verificati sulla provinciale 107 tra Borghetto e Livraga, sulla 235 a Sant’Angelo e a Lodi Vecchio.

Dalle 6 alle 8,30 si contano almeno una quindicina di schianti in tutta la provincia, per fortuna senza gravi conseguenze. Il più spettacolare al cavalcavia di Propio, al confine tra Borghetto e Livraga sulla strada provinciale 107. In salita sul cavalcavia, un uomo di Galgagnano che stava rientrando a casa dal lavoro poco dopo le 6 ha perso il controllo della sua Ford Focus, è andato in testa coda e ha colpito una Fiat 500 scontrandosi poi frontalmente con una Fiat Marea che proveniva dalla parte opposta. Tre le persone coinvolte, nessuno in gravi condizioni, strada chiusa per più di due ore per consentire lo sgombero dei mezzi. Sotto accusa sono finite le strade provinciali e alcune comunali, la 107 Lodi-Ospedaletto, la 235 Lodi-Casello (cinque gli incidenti in territorio di Sant’Angelo), la 115 a Lodi Vecchio, sulle quali gli automobilisti lamentano la mancanza di sale a terra. I punti più pericolosi sono proprio i cavalcavia, dove l’effetto del ghiaccio si somma alle pendenze rendendo difficile il controllo delle vetture. Col passare delle ore, la situazione è in miglioramento.

Il tir che blocca la circolazione tra Senna e SomagliaGozzini

Provinciale tra Senna Lodigiana e Somaglia bloccata da quattro ore per un incidente sul cavalcavia. Il conducente di un autotreno della Tnt ha sbandato causa ghiaccio, colpendo tre veicoli e danneggiando il guardrail. Il mezzo non è ancora stato rimosso e tiene bloccato il passaggio. Polizia locale e carabinieri sul posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.