In carcere il “mercante” di opere d’arte

In carcere il “mercante” di opere d’arte

Un 55enne preso dai carabinieri: in casa nascondeva centinaia di pezzi, tra i quali i guanti di Padre Pio

In carcere il ricettatore di opere d’arte. I carabinieri di Sant’Angelo hanno arrestato infatti lunedì mattina il 55enne di Caselle Lurani, ma originario di Crotone, N.R., nella cui abitazione i militari avevano trovato nel 2013 centinaia di quadri e altre opere, comprese reliquie e persino i guanti di Padre Pio, trafugati da abitazioni del Nord Italia. La sua casa (in via De Gasperi) venne anche distrutta alcuni anni più tardi da un incendio, divampato nella notte, che inizialmente sembrò “non accidentale” agli investigatori, ma sul quale poi non sono emersi elementi per poter chiarirne l’origine e le cause.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.