Al via la Fiera di Codogno: il mondo agricolo in mostra

Al via la Fiera di Codogno: il mondo agricolo in mostra

Oggi e domani la storica kermesse giunta alla 227esima edizione

(ore 10.30) Espositori in fermento, animali nei box, il via vai del primo pubblico già visibile. La Fiera di Codogno ha aperto i cancelli. Tante le novità attese, sia nella due giorni al quartiere fieristico oggi e domani, sia per tutta la settimana. Questa mattina inaugurazione uffigiale in sala Vezzulli alle 10,30, poi nel pomeriggio la mostra interprovinciale della Frisona. Grandi spettacoli nell’area equini, nel ring davanti l’ingresso, e percorsi di degustazione nel padiglione di Confartigianato. Alle 14 atteso l’incontro con Paolo Ruffini, conduttore di Colorado Cafè.

(ore 16.30) Un’inaugurazione spettacolare e curata nei dettagli, con lo svelamento di “Pepu”, la scultura-mascotte della Fiera, a tenere banco. Prima racchiusa in una gabbia oscurata da teli neri proprio di fianco al palco dei relatori, la scultura è stata svelata con una suggestiva cerimonia fatta di giochi di luce e video evocativi. Tantissime le autorità presenti, molti sindaci del territorio, il prefetto di Lodi Patrizia Palmisani, il questore di Lodi Giovanni Di Teodoro, il consigliere regionale Pietro Foroni, il deputato Guido Guidesi, oltre a tutta la giunta di Codogno con il sindaco Francesco Passerini e il consigliere delegato Matteo Zambelloni, la direzione tecnica della Fiera con Giovanni Ferri, i partner della manifestazione, il direttore Aral Massimo Battaglia, Claudio Uggetti per il Banco BPM, Gianluigi Bricchi, presidente di Ascom Confcommercio, per la camera di commercio metropolitana, Gianfranco Concordati in rappresentanza della Provincia di Lodi. Il vescovo di Lodi Maurizio Malvestiti ha ricordato l’importanza di un rapporto equilibrato tra uomo e terra, poi ha benedetto l’edizione 227 della Fiera prima del taglio del nastro e del classico tour delle autorità tra gli stand.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.