Ok dell’Anas alla nuova via Emilia: ci saranno ponti, gallerie e viadotti

Ok dell’Anas alla nuova via Emilia: ci saranno ponti, gallerie e viadotti

Il consiglio d’amministrazione dell’Anas ha approvato il progetto definitivo della Variante di Casalpusterlengo alla SS 9 “Via Emilia” con il relativo intervento di eliminazione del passaggio a livello sulla Strada Provinciale 234, per un costo complessivo di oltre 138 milioni di euro

L’intervento prevede la realizzazione della variante alla SS 9 “Via Emilia” a sud- ovest dell’abitato di Casalpusterlengo ed una bretella di raccordo tra la variante stessa e l’attuale sede della Statale 9, garantendo così un incremento della sicurezza ed una riduzione dei tempi di percorrenza.

Il nuovo tracciato ha origine a nord di Casalpusterlengo, prima della linea ferroviaria Milano–Bologna, prosegue fuori sede in variante nella zona ovest del comune di Casalpusterlengo e termina a Sud dello stesso comune riallacciandosi con la Via Emilia. Si sviluppa per una lunghezza di circa 8 km con piattaforma stradale a due carreggiate separate e con due corsie per senso di marcia.

Nel progetto si prevede la realizzazione di 2 gallerie artificiali, 4 ponti sul canale Brembiolo, due ad ovest di Zorlesco, uno sulla Bretella di raccordo ed uno a sud di Casalpusterlengo; 1 Viadotto per il sovrappasso della linea ferroviaria Cremona- Codogno-Pavia e 1 cavalcavia. Lungo il tracciato inoltre sono previsti 5 svincoli (Casalpusterlengo Nord- Zorlesco sulla SS 9; Raccordo con la SS 9; Svincolo SS 234 “Codognese”; Svincolo strada provinciale 142 “Casalpusterlengo-Somaglia”, Casalpusterlengo Sud sulla SS 9).

Con l’approvazione, si da’ avvio alla successiva fase di progettazione esecutiva al cui completamento si procederà alla pubblicazione del bando di gara per l’affidamento dei lavori.

L’intervento è inserito nell’Accordo di Programma Quadro “Riqualificazione e Potenziamento del sistema autostradale e della grande viabilità della Regione Lombardia”, sottoscritto dalla Regione, Ministero del Tesoro, Ministero dei Lavori pubblici, ANAS e Province di Brescia, Cremona, Mantova, Milano e Pavia, e successivamente esteso, con specifico Atto integrativo, a tutte le Province lombarde. È inserito inoltre nel Contratto di Programma 2016/2020 tra MIT e Anas spa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.