Assistenza a rischio per 80mila malati cronici del Lodigiano

Riforma in vista per 80mila malati cronici del Lodigiano, ma c’è ancora molta incertezza. A ribadirlo è la presidente lodigiana dell’Alao Carla Allegri Bertani, insieme ai presidenti dell’ordine dei medici di Lodi e del Sudmilano, Massimo Vajani e Carlo Rossi. «La maggioranza dei medici di famiglia - spiegano i due presidenti - non vuole aderire perché con il nuovo sistema i pazienti non hanno cure migliori e il nostro ruolo viene sminuito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.