I nomi degli alunni finiscono in rete: scoppia la polemica

Il Comune pubblica “per errore” gli elenchi dei nuovi alunni della scuola dell’obbligo. E in poco tempo, il documento finisce anche sui social network con nomi e cognomi dei bambini e scatena la protesta dei genitori. È successo a Lodi Vecchio, nei giorni scorsi, quando all’albo pretorio comunale online, è comparsa la pubblicazione dell’elenco dei bambini che rientrano negli obblighi di scolarità, che viene trasmessa ogni anno alla scuola, così da rendere più semplici le verifiche su chi sta ottemperando all’obbligo di frequenza. Un documento che, in poco tempo, per iniziativa di un utente, è finito sul più frequentato dei social network, Facebook, nella pagina “Il meglio e il peggio di Lodi Vecchio”, scatenando una ridda di polemiche e commenti. A pubblicare il documento, Michele Patruno, amministratore della pagina, che ha corredato l’elenco con una riflessione sulle percentuali di alunni stranieri presenti a scuola. Parole che hanno infiammato ancora di più il dibattito sulla presenza del documento online, con accuse di razzismo arrivate a Patruno insieme a ipotesi di azioni legali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.