Crisi in maggioranza a Turano: commissariato il Comune

Crisi in maggioranza a Turano: commissariato il Comune

Commissariato il Comune di Turano. Il consiglio comunale è stato sciolto. I poteri del sindaco, della giunta e del consiglio sono ora nelle mani del viceprefetto Antonella Pagano, chiamato a “traghettare” il paese fino alle prossime elezioni amministrative. La giunta Pintaldi è crollata in seguito alla crisi di maggioranza che ha portato dapprima al rimpasto di giunta e poi alla bocciatura del bilancio consuntivo 2016 nel consiglio comunale dello scorso 28 giugno per 8 voti contrari: 5 del neonato gruppo consiliare Giovine Turano (formato dai dissidenti della maggioranza, Elena Maiocchi, Elena Cecconi, Elisa Livraghi, Michele Grecchi e Simone Monticelli, oltre che dall’ex assessore esterno Giovanni Gini) e 3 del gruppo di minoranza Turano con Melegnanello (composto da Emilio Casali, Angelo Zoppi, Luca Grossi) che già aveva votato contro al documento previsionale 2016. Favorevoli solo il sindaco Mario Pintaldi, il vicesindaco Umberto Ciampetti e l’assessore Marialuisa Guercilena.

Da qui l’apertura di un iter istituzionale che ha portato al commissariamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.