«Il capotreno si è accoltellato da solo»

«Il capotreno si è accoltellato da solo»

Svolta clamorosa nel caso dell’accoltellamento di un capotreno a Santo Stefano Lodigiano: il ferroviere si è ferito da solo. È l’annuncio dato questa mattina dal procuratore della repubblica di Lodi nel corso di una conferenza stampa in questura. Non c‘è quindi nessun aggressore straniero dietro l’episodio di violenza che ha anche fatto scattare uno sciopero per la sicurezza sui treni.

Il fatto risale al 19 luglio scorso, quando sul treno 20410 di Trenord in partenza alle 7.09 da Piacenza, il capotreno aveva detto di essere stato accoltellato alla mano all’altezza di Santo Stefano da uno straniero a cui aveva chiesto il biglietto. Soccorso, era stato portato all’ospedale di Codogno, mentre erano partite le indagini della polizia che hanno portato alla luce incongruenze nella testimonianza del ferroviere. Alla fine, convocato davanti al Pm, l’uomo ha ammesso di essersi inventato l’aggressione perchè esasperato dalla situazione in cui si trova a lavorare.

L’uomo è stato accusato di simulazione di reato e anche di calunnia, in quanto dopo l’aggressione aveva identificato il suo aggressore in un ghanese di 25 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.