Terrorismo a Lodi, gli negano la cittadinanza perché «è pericoloso»

Terrorismo a Lodi, gli negano la cittadinanza perché «è pericoloso»

Controlli antiterrorismo a Lodi: un egiziano di circa trent’anni, che lavora in una cascina, ha tre figli e da dieci anni abita regolarmente nel capoluogo con permesso di soggiorno, S.E., si è visto respingere dalla prefettura la richiesta di ottenere la cittadinanza italiana con la motivazione che “dall’attività informativa esperita è emersa la contiguità del richiedente a movimenti aventi scopi non compatibili con la sicurezza della Repubblica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.