La Motorizzazione lascia Lodi, si va verso il trasloco nella Bassa

La Motorizzazione lascia Lodi, si va verso il trasloco nella Bassa

Matteo Brunello

La Motorizzazione civile si prepara al trasloco. La direzione di Milano ha già inviato disdetta al contratto di affitto per l’attuale sede di via Legnano a Lodi. I locali verranno liberati entro il 30 settembre. L’ipotesi è che il servizio possa essere trasferito dal capoluogo a Somaglia, dove già esiste il centro di revisione per gli automezzi. Sul trasferimento si era già discusso tre anni fa, ma era stato stoppato dopo l’intervento di Broletto e prefettura.

Per cercare di trattenere gli uffici al secondo piano del palazzo di via Legnano era stato concordata nel 2014 una riduzione dei costi (più che dimezzati rispetto al precedente contratto di locazione). La trattativa era stata avviata con la proprietà privata dell’immobile (il seminario vescovile). Raggiunta l’intesa era stata archiviata l’ipotesi di un accorpamento della Motorizzazione a San Martino Pizzolano, frazione di Somaglia. Un piano dettato dalla necessità di un taglio dei costi. Allora si era anche mobilitato il Broletto, che aveva messo in campo diverse iniziative. Anzitutto c’era stato un incontro tra l’ex sindaco Simone Uggetti e un gruppo di titolari di agenzie di pratiche auto. Poi lo scorso aprile il consiglio comunale aveva approvato all’unanimità un ordine del giorno proposto congiuntamente da tutti i gruppi consiliari. C’era stato inoltre un vertice a palazzo del governo, allora guidata dal prefetto Antonio Corona, con la direzione nord ovest del ministero dei Trasporti, dove il funzionario aveva ribadito la volontà di spostare la sede di Lodi a Somaglia. Poi la possibilità di un trasloco era tramontata. Fino a qualche giorno fa, quando, a sorpresa la direzione di Milano della Motorizzazione civile ha inviato una lettera di disdetta del contratto di affitto per la sede lodigiana, con l’annuncio che i locali saranno liberati per la fine di settembre. È un avviso che annuncia la volontà di lasciare i locali di via Legnano, al civico 23. La riorganizzazione potrebbe rientrare nelle esigenze di revisione di spesa, che arrivano dallo Stato centrale. Attualmente la Motorizzazione ha uno sportello in centro a Lodi, dove lavorano all’incirca una decina di persone. Ci sono degli altri addetti che sono impiegati invece a San Martino Pizzolano, frazione di Somaglia, già centro di revisione per gli automezzi. Il progetto di alcuni anni fa era quello di accorpare tutto nella Bassa, dove svolgere tutte le procedure relative ai veicoli.

Un piano che ora la direzione milanese della Motorizzazione potrebbe riproporre. In questo modo però Lodi perderebbe un servizio. L’ufficio in città si occupa di svolgere pratiche relative a patenti, targhe auto e motorini, inoltre si occupa degli esami della patente per i privatisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.