Caso Consip, perquisizioni a Bargano

L’inchiesta Consip irrompe nel Lodigiano. L’indagine condotta dai pm di Napoli Henry John Woodcock e Celeste Carrano su un giro di corruzione legato a un appalto miliardario della centrale acquisti della pubblica amministrazione ieri si è arricchita di un nuovo capitolo che vede coinvolto Emanuele Caldarera, direttore generale per la gestione e la manutenzione del complesso giudiziario di Napoli. Ieri i carabinieri hanno perquisito i suoi uffici a Napoli e l’abitazione di Bargano dove Caldarera, originario di Enna, risiede da più di 20 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.