Sant’Angelo in tv per il cardinale Scola

Sant’Angelo in tv per il cardinale Scola

«La vostra città, carissimi, giustamente è fiera di aver dato i natali a Santa Francesca Saverio Cabrini, la grande santa dei migranti italiani nel mondo, proclamata patrona di tutti i migranti del mondo nel 1950». Nella Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, il cardinale metropolita Angelo Scola ha presieduto questa mattina la Messa solenne nella Basilica di Sant’Angelo, celebrazione trasmessa in diretta da Rai Uno. «Indomite e infaticabili»: così il cardinale ha definito Francesca Cabrini e le sette sorelle che per prime nel 1889 arrivarono a New York. E riferendosi al messaggio di papa Francesco per questa giornata, incentrato sui migranti minori, ha fatto notare: “Francesca Cabrini ebbe attenzione ai bambini, aprì, orfanatrofi, scuole, ospedali. In 37 anni di dedizione instancabile, fondò ben 67 istituti dal di qua e al di là dell’Atlantico”. La Messa è stata concelebrata dal vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti, dal vescovo emerito monsignor Giuseppe Merisi, dal delegato lombardo per i migranti monsignor Franco Agnesi, dai sacerdoti della parrocchia. Il responsabile dell’Ufficio Migrantes della diocesi di Lodi don Antonello Martinenghi è stato intervistato dalla Rai Lombardia, intervista che andrà in onda nel Tg di questa sera alle 19.30. Al termine della Messa i fedeli hanno assistito all’Angelus di Papa Francesco, che ha nominato la Cabrini, e un grande applauso ha percorso la Basilica di Sant’Angelo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.