Nuova morte sospetta al Predabissi

Nuova morte sospetta al Predabissi

Muore al Predabissi, la famiglia chiede la cartella clinica per fare causa e avere giustizia. Il dramma si è consumato il 28 dicembre: Ernestina Dadda, 66enne di San Zenone, è entrata in ambulanza al Pronto soccorso di Vizzolo per una perdita di sangue dal naso. Era circa mezzanotte e mezza quando la donna è stata ricoverata in ospedale e la mattina alle 11 si è spenta, lasciando il suo unico figlio e il marito senza parole, ma con il desiderio di capire cosa sia accaduto. «Non è possibile morire così a 66 anni senza un motivo valido e senza nessuna spiegazione. Ora vogliamo solo chiarezza» spiegano i parenti.

Un caso drammatico che fa finire l’ospedale di Vizzolo ancora sulle prime pagine dei giornali dopo l’inchiesta dei giorni scorsi per la morte di un bambino prossimo alla nascita. L’amministrazione dell’Asst guidata da Mario Alparone replica e dà la sua versione dei fatti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.