Lodi, 4mila euro al mese di indennità per il commissario Savastano

Lodi, 4mila euro al mese di indennità per il commissario Savastano

Un’indennità mensile lorda di quasi 4mila euro e un rimborso spese di viaggio pari a 1.100 euro per il 2016 e 1.350 per il 2017. Ecco quanto percepirà per il suo incarico il commissario del Broletto, Mariano Savastano, secondo un provvedimento firmato dal dirigente Giuseppe Demuro.

Di fatto si tratta di una presa d’atto di un decreto prefettizio, con il quale viene determinata l’indennità da corrispondere al commissario del Comune di Lodi, che è stato incaricato dopo le dimissioni dell’ex sindaco Simone Uggetti, divenute effettive dal 22 agosto. Nello specifico l’indennità mensile lorda di Mariano Savastano è pari a 3.999,45 euro. Sempre nel decreto sono fissati dei rimborsi spese per il viaggio, riconosciute per l’espletamento dell’incarico. Le risorse vengono indicate in una cifra presunta di 1.100 euro per quest’anno e 1.350 euro per il 2017. Savastano è anche vicario del prefetto di Lodi, Patrizia Palmisani. L’indennità del commissario è a se stante, non è una componente della retribuzione del viceprefetto, fanno sapere del Broletto. Il pagamento delle indennità per il ruolo di commissario è a carico del Comune di Lodi. Savastano è nato a Napoli il 4 febbraio 1964, si è laureato in giurisprudenza. Nel 1991 è stato assegnato alla prefettura di Novara, promosso viceprefetto dal 2007 è stato trasferito a Varese, per poi approdare a Vercelli nel 2010. Numerosi i compiti svolti in questi territori. Dal 2012 svolge le sue funzioni presso la prefettura di Lodi con l’incarico di vice prefetto vicario. Nel corso del 2013 è stato sia vice commissario straordinario del Comune di Lodi sia vice commissario straordinario della Provincia di Lodi: nel primo caso ha affiancato il lavoro di Vittorio Zappalorto, nel secondo con Cristiano Devecchi quando il leghista ha preso in mano le redini di San Cristoforo. Nel 2014 è stato commissario straordinario a Borgo, l’anno seguente a Sant’Angelo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.