Don Egidio Miragoli nominato vescovo di Mondovì

Don Egidio Miragoli nominato vescovo di Mondovì

Don Egidio Miragoli è il nuovo vescovo di Mondovì. L’annuncio ufficiale oggi alle 12 in Episcopio in concomitanza con la diocesi di Mondovì e da parte della Santa Sede che lo comunica nel Bollettino Ufficiale. Don Egidio è uscito dalla porta che dall’appartamento vescovile introduce al Salone dei vescovi, insieme al vescovo di Lodi. Monsignor Malvestiti senza parlare ha imposto uno zucchetto dal caratteristico colore sul capo di don Miragoli che ha commentato emozionatissimo e scherzoso: “Per fortuna non mi vedo”. È stato quindi monsignor Malvestiti a dare l’annuncio che fino alle 12 doveva essere tenuto sotto segreto. “Tutto è successo nel giro di una settimana – ha detto don Egidio, 62 anni, vicario foraneo di Lodi città, docente al Seminario vescovile e giudice del tribunale ecclesiastico lombardo -. Ero nella solitudine, con l’obbligo di silenzio e riserbo. Per fortuna avevo vicino il mio vescovo che mi sosteneva contro la tentazione di cadere in pensieri troppo umani e troppo concreti, le cose che devo terminare, un trasloco…”. E poi: “Il 19 settembre tornando in treno da Roma ho letto le parole di Santa Francesca Cabrini “Omnia possum in Eo qui me confortat”. E “In Eo qui me confortat” saranno le parole che terrò a fondamento del mio ministero episcopale”. A Santa Francesca Cabrini è dedicata la parrocchia cittadina dove don Egidio è parroco dal luglio 1994.

La nomina avviene anche nel centenario della morte della Cabrini. E nella sala dell’Episcopio gremita da sacerdoti e laici, don Egidio ha aggiunto ancora emozionato: “In questi giorni ho dovuto fingere parecchio, scusate”. Infine un pensiero per la nuova diocesi: “Non conosco nessuno, ma sono presenti fin dal primo momento”. L’ordinazione episcopale potrebbe avvenire nella Cattedrale di Lodi. Nelle prossime settimane sarà comunicata anche la data di entrata nella diocesi di Mondovì. Don Egidio è originario di Gradella, piccolo paese dichiarato uno dei Borghi più belli d’Italia, comune di Pandino, provincia di Cremona ma diocesi di Lodi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.