Don Bassiano Uggè sottosegretario alla Cei

Vittorio Sozzi confermato coordinatore degli uffici della Segreteria generale

Due nomine prestigiose alla Conferenza Episcopale Italiana hanno coinvolto in queste ultime ore due lodigiani.

Il Consiglio Permanente dei Vescovi italiani ha infatti nominato don Bassiano Uggé sottosegretario della Cei, mentre ha confermato Vittorio Sozzi coordinatore degli uffici della Segreteria generale e responsabile del Servizio per il progetto culturale della Cei.

«Don Bassiano - si legge in una nota diramata ieri da monsignor Giuseppe Merisi vescovo di Lodi - prete della nostra Diocesi dal 1993, era già impegnato in Cei come Segretario di S.E. Monsignor Crociata e ora assume una responsabilità più grande come Sottosegretario della Cei, insieme a Monsignor Pompili, in riferimento al Segretario Generale. A don Bassiano le nostre congratulazione e i nostri auguri… e il nostro ringraziamento per la collaborazione che continuerà ad offrire alla sua e alla nostra Diocesi di Lodi».

«Il Consiglio permanente - continua la nota di monsignor Merisi - ha inoltre confermato il nostro concittadino dottor Vittorio Sozzi, già presidente diocesano di Azione Cattolica, nei suoi incarichi di coordinatore degli uffici della Segreteria generale e di responsabile del Servizio per il progetto culturale della Cei. Anche al dottor Sozzi le congratulazioni e gli auguri della Diocesi».

Don Bassiano Uggè è nato a Lodi il 6 dicembre 1968 ed è stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1993. Studente di Diritto canonico all’Università Gregoriana (1996-1999), è collaboratore pastorale a San Gualtero in Lodi ininterrottamente dal 1999. Prestigiose le nomine in diocesi: giudice del Tribunale ecclesiastico diocesano (2001-2004), segretario dei vescovi Capuzzi e Merisi (2000-2007), giudice del Tribunale eccelsiastico regionale lombardo (2001-2007 e dal 2010 a oggi), docente di Diritto canonico agli Studi telogici riuniti (2006-2007), vicario giudiziale e presidente del Tribunale ecclesiastico diocesano (dal 2004 a oggi). Dal novembre 2008 è a Roma, con l’incarico di segretario particolare del Segretario generale della Cei monsignor Crociata.

Vittorio Sozzi è nato il 7 febbraio 1958 a Lodi Vecchio. Diplomatosi maestro elementare al Maffeo Vegio, nell’ottobre del 1982 ha conseguito la laurea in Magistero, con una tesi sulla visita pastorale compiuta da Salvatore Andreani vescovo di Lodi (1765-1784). Impegnato da sempre nell’Azione Cattolica prima a livello parrocchiale poi a livello diocesano, nel 1980 viene eletto responsabile diocesano dell’Acr. L’esperienza vissuta negli organismi associativi lo fa notare a livello nazionale, tanto che dal 1983 al 1986 è chiamato a Roma quale segretario dell’Acr italiana. Tornato intanto nel Lodigiano, si dedica all’insegnamento: a partire dal 1985 è professore di materie letterarie nella scuola media di Cerro al Lambro. Nel 1992 diventa preside. Non abbandona mai l’impegno nelle strutture dell’Azione Cattolica: nominato presidente diocesano a giugno del 1990, mantiene questa carica fino al febbraio 1998. Dal 1 settembre 1997 risiede a Roma: all’indomani del convegno di Palermo promosso nel 1995 dalla Chiesa italiana, si costituì l’Ufficio del servizio nazionale per il progetto culturale della Conferenza Episcopale Italiana e di questo Ufficio, appunto dal 1997, Vittorio Sozzi è responsabile nazionale.

Ai due eletti le più vive congratulazioni anche dalla direzione del «Cittadino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.