Agenda
Venerdì 11 Gennaio 2019

Al Verri la notte dei licei classici

NON INDICATO  Latino, greco, filosofia, la cultura classica non deve morire mai. Oggi le porte del Verri dalle 18.30 alle 22.30, si apriranno alla città. Gli studenti saranno impegnati, come nei 470 licei di tutta Italia, con la notte nazionale dei licei classici. Sono previsti laboratori a gruppi per gli studenti delle varie classi, su argomenti diversi, anche se sullo sfondo c'è sempre il tema della classicità, tra cui uno di fisica ispirato a un testo di Galileo e un dibattito di attualità che riguarda l'opportunità o meno dell'ergastolo all'interno del codice penale, e la scuola al tempo del fascismo.
Dettaglio

Messa con il vescovo per la venerabile Belloni

CODOGNO  Venerdì 11 gennaio alla Triulza di Codogno, alle ore 21 il vescovo di Lodi, Maurizio Malvestiti presiede la Santa Messa nel terzo centenario della morte della venerabile Antonia Maria Belloni.
Dettaglio

Un viaggio nella Shoah al Salotto Letterario

LODI  Oggi alle ore 16.30, presso la Sala "Tina Gobbi" dell'oratorio Frassati, con ingresso da via Callisto Piazza, 10, Lodi, l'incontro del Salotto letterario di Lodi, concernente aspetti particolari della Shoah, sarà condotto da Cristian Colombo e Irene De Marchi, che si avvarranno altresì di interessanti letture da parte di Sabrina Aresu ed Enrica Gioia.
Dettaglio

Teatro per beneficenza con la San Gualtero

LODI  Venerdì 11 gennaio alle ore 21 la filodrammatica Oratorio San Gualtero di Lodi in collaborazione con il Movimento Lotta Fame nel Mondo presenta in scena, a scopo benefico, presso il teatro Scaglioni di via Paolo Gorini 27 "Sarto per signora", libero adattamento dalla commedia in 3 atti di Georges Feydeau.
Dettaglio

Un incontro per capire il decreto sicurezza

LODI  Accompagnamento alla lettura del Decreto sicurezza. Con l'avvocato Maria Lusia Crotti, vice presidente della Camera penale della Lombardia orientale, si cercherà di capirne meglio i contenuti, sabato 12 gennaio alle 15 nella sede della Fondazione "Don Leandro Rossi" (realtà promotrice dell'incontro) in via Agostino da Lodi 11 a Lodi
Dettaglio

La luce nel mare di Paolo Zanoni

LODI  Fino al 20 febbraio per il ciclo "Arte in atrio" alla Fondazione Bipielle di via Polenghi Lombardi, spazio Tiziano Zalli, c'è la mostra fotografica "Apnea - Light in the sea. Luce nel mare" di Paolo Zanoni. A cura di Mario Quadraroli. Orari di apertura: da lunedì a venerdì, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 16.30, sabato, domenica e festivi. Ingresso libero. Per informazioni: 0371-440711.
Dettaglio

Cartoline dal fronte, una mostra in biblioteca

LODI  In occasione del centenario della fine della Grande Guerra, il Comune di Lodi promuove la mostra fotografica "Cartoline dal fronte" di Sergio Perotti e Anna Chiara Fumagalli, che prende spunto dalla corrispondenza scambiata tra signorine di Lodi (Madrine di guerra) e Ufficiali al fronte. Il ruolo delle Madrine di guerra nasce durante la Prima Guerra Mondiale quando gli ufficiali, accorgendosi che i soldati che non ricevevano mai lettere cadevano in uno stato di malinconia e disperazione, chiesero alle donne italiane di iniziare un rapporto epistolare con i soldati al fronte. La frequenza con la quale i soldati al fronte scrivevano a casa è la dimostrazione di quanto fosse urgente la necessità di scrivere e ricevere posta. L'esperienza di guerra è tanto traumatica da riuscire a trasformare la scrittura in uno strumento di sopravvivenza, scrivere rappresenta la possibilità di testimoniare la propria esistenza in vita, di rassicurare i propri cari, ma svolge anche la funzione terapeutica di allontanare momentaneamente e virtualmente i soldati dagli orrori della guerra. Durante il periodo bellico si conta che transitarono da e per il fronte, con il ritmo di circa due milioni e settecentomila invii al giorno, quasi quattro miliardi di corrispondenze ordinarie. La mostra sarà visitabile fino a sabato 12 gennaio 2019, presso la Biblioteca Laudense di Lodi, dal martedì al sabato dalle 9.15 alle 18.15. Chiusa la domenica, il lunedì e i festivi. La mostra si compone di 13 pannelli fotografici in cui si è fatto dialogare materiale fotografico proveniente da un archivio familiare, risalente all'epoca della Grande Guerra, con scatti realizzati nel 2018 dai due fotografi durante il loro viaggio alla ricerca delle tracce tangibili di manufatti militari dell'epoca, ancora presenti sul nostro territorio.
Dettaglio

La Notte nazionale del liceo classico

SAN GIULIANO MILANESE  L'11 gennaio al liceo Primo Levi ricorre la quinta edizione della Notte nazionale del liceo classico. Come da tradizione, al liceo Primo Levi la serata vede il coinvolgimento di alunni di tutti i tre indirizzi: classico, scientifico e il linguistico di casa a San Giuliano. L'iniziativa, che prenderà il via alle 19 per concludersi intorno alle 23, si tradurrà in una serata a porte aperte in cui gli studenti allestiranno nelle aule e negli spazi del liceo un vasto ventaglio di proposte artistiche, culturali, letterarie, a beneficio della cittadinanza. Ingresso libero.
Dettaglio

Il quaderno sulla storia di due frazioni casalesi

ZORLESCO  Dopo aver dato alle stampe il volumetto " Vie e luoghi della Casalpusterlengo 1750 " prosegue senza soste l'opera della associazione Compagnia Casale Nostra coordinata da Ottorino Buttarelli.. E' stato infatti pubblicato un nuovo volume che ripercorre l'antica storia e le origini delle due frazioni di Casalpusterlengo: Zorlesco e Vittadone, che affondano le proprie radici fin all'anno mille e che meritano di essere ricordate e di far conoscere alle giovani generazioni. Il volume storico intitolato "Una storia per Zorlesco e Vittadone sino alla metà del 900" è frutto del minuzioso lavoro di ricerca da parte dell'architetto Giacomo Bassi che già nel 1989, in collaborazione con Primo Sarri, Bassano Sabbioni, Gianpietro Fraschini, Giovanna Pezzini, Lorenzo Botti e Massimo Rebughini (che poi sarebbe diventato sindaco di Casalpusterlengo) pubblicò un volume ormai introvabile intitolato "La terra sul badile. Una storia per la cooperativa di Zorlesco" , di cui ricorre nel prossimo anno il settantesimo di fondazione in cui raccontava la storia della più popolosa frazione lodigiana con i suoi 1800 abitanti e gli ultimi tentativi con interpellanze in senato del 1950 per ripristinare il proprio comune. Bassi ricorda anche la storia di Vittadone e dell'antico palazzo Grassi in cui tra l'altro ha allestito una serie di mostre storico-fotografiche legate al mondo contadino. Il tour di presentazione prosegue l'11 gennaio alle ore 21 all'oratorio San Giovanni Bosco di via Vistarini a Zorlesco e il 12 gennaio alle 15,30 al centro Insieme di piazza della Repubblica a Casalpusterlengo.
Dettaglio