NEWS
mercoledì 27 luglio 2016 ore 23:05
S. Celestino I°
IL GIORNALE IN EDICOLA
SUDMILANO
Criminalità
Case nel mirino dei predoni
15 febbraio 2016

Anche questo fine settimana l’elenco del furti nel Sudmilano è molto lungo. Oro, gioielli, Tv, perfino una cassaforte, attrezzi da lavoro e fortunatamente sono falliti i tentativi di impadronirsi di una moto e di una idropulitrice. A San Giuliano tra venerdì e sabato si sono registrati un furto tentato e uno andato a segno: venerdì i ladri hanno messo un bidone della spazzatura sotto una finestra e ci sono saliti sopra per poi entrare in appartamento naturalmente “ripulito” da cima a fondo intorno alle 21 di venerdì; nella notte tra venerdì e sabato, intorno alle 3, invece due persone si sono introdotte in un giardino e hanno tentato di appropriarsi di una idropulitrice. Nel primo caso un residente ha lanciato l’allarme, ma nel tempo che la segnalazione fosse dirottata dal numero unico di emergenza ai carabinieri della stazione di competenza, gli intrusi sono riusciti ad impadronirsi del bottino e a scappare. Meglio è andata invece al sangiulianese che abita in via Veneto e che ha sentito dei rumori sospetti all’esterno della propria dimora, provvedendo immediatamente a controllare con l’ausilio dei militari della tenenza di San Giuliano che si trovavano in zona. I ladri sono riusciti solo a spostare un’idropulitrici, ma non a rubarla perché sono stati scoperti.

Lo stesso giorno nel vicino comune di San Donato, in via Ferrandina, sono stati aperti numerosi box (tutti quelli del condominio al civico 16): hanno tentato di rubare una moto di grossa cilindrata non riuscendoci, alla fine si sono accontentati di oggetti vari e attrezzi da lavoro. Non hanno toccato i lucchetti, ma hanno sollevato con un piede di porco le porte sganciandole dai cardini. E il piede di porco lo hanno abbandonato o dimenticato davanti ad uno dei garage devastati.

Nella notte tra sabato e domenica, all’una meno un quarto, c’è stato anche un assalto in una villetta di via Pergolesi a Settala. La banda in azione si è impossessata della cassaforte, un piccolo forziere custodito nell’armadio della camera da letto. All’interno c’erano 1500 euro, ma non si sono accontentati dei contanti: si sono presi anche il tv led da 22 pollici trovato nella stessa stanza. Sono entrati e usciti dalla porta finestra della cucina, che dà sul retro del giardino.

A Segrate, nella zona di San Felicino, i “topi d’appartamento” si sono introdotti in un’altra villetta scardinando le inferriate di una delle finestre. “Hanno avuto cinque minuti per scavalcare, smurare gli infissi e rovistare nella camera – racconta una guardia particolare giurata, inviata sul posto per l’allarme -: sono intervenuto tempestivamente e fortunatamente sono riuscito a limitare i danni. Senza il nostro servizio avrebbero forse portato via molto di più di pochi euro e gioielli”.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
7 commenti.
UltrasPice 16 febbraio 2016 13:57
scappati dal carcere altri due rom mooolto pericolosi che tra breve torneranno a rubare se non malmenare qualche poveretto indifeso. e poi vorremmo fermare l'isis ? c'è da piangere...
Stella 15 febbraio 2016 20:43
Prendere ed eliminare, problema risolto.
kommen 15 febbraio 2016 17:18
Da quello che si sente in giro non è tanto l'incremento dei furti quanto le recidive...amici che hanno ricevuto 4-5 visite negli ultimi 10 anni..

Si f'ottano i diritti umani, il problema va affrontato alle frontiere se andiamo avanti di questo passo!
Albertissimo 15 febbraio 2016 12:09
libertà di potersi difendere all'interno della propria abitazione e ci sarebbero molti meno ladri in giro, e visto che concordo con Fender, in guerra la legittima difesa è un dovere civile e morale!
UltrasPice 15 febbraio 2016 10:50
porte blindate inferriate alle finestre antifurto cani da guardia. vedrete che faranno una legge che per queste cose che usano gli italiani per proteggersi dai criminali diventerà eccesso di legittima difesa
Fender 15 febbraio 2016 10:47
Questa e' guerra!
xenon 15 febbraio 2016 10:40
I giargianesi di quella zona, hanno perso il controllo, a favore degli amici di cloro. Dalla padella alla brace.