NEWS
mercoledì 24 maggio 2017 ore 23:30
S. Vincenzo di Lérins
IL GIORNALE IN EDICOLA
SUDMILANO
Ambiente
Zelo vara la raccolta dei rifiuti con il chip: scatta il maxi progetto
19 maggio 2017

La raccolta differenziata si farà col “chip”: quella domestica sarà “misurata” tramite identificabilità dei conferimenti, ma ci sarà anche la possibilità di utilizzare isole ecologiche aperte 24 ore su 24, mini casette dei rifiuti, dove si potrà accedere tramite badge per smaltire carta, vetro e altro materiale da differenziare. Così cambierà la gestione dell’immondizia a Zelo (e anche a Paullo, che ha aderito al progetto) nei prossimi due anni, come descritto nello studio di fattibilità, presentato oggi in conferenza stampa al palazzo municipale zelasco.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
4 commenti.
scontenta 20 maggio 2017 13:35
in molte città si addotta il microchip o altri metodi per far differenziare tutti e per far si che non si paghi un ingiusta gabella calcolata su metri quadrati (???) dell abitazione,su dove è sita l abitazione e non sugli effettivi rifiuti.
Cambiando ci guadagna il cittadino accorto, che inquina meno, ci guadagna la città e l ambiente
dobbiamo considerare il problema dei rifiuti, sono un problema
qualcuno non ci guadagnerà più....tutto cambia, spero!
gliese 20 maggio 2017 11:09
In ogni caso diventa un business comodo per chi costruiisce e vende i chip
Luis 20 maggio 2017 10:23
A Lodi invece aspettiamo le promesse delle 19 giunte in lista e l'aumento della tari ...
albino marx 20 maggio 2017 07:07
Interessante. Sarebbe opportuno conoscere meglio il progetto. Resta comunque una buona idea e una buona iniziativa.