NEWS
sabato 23 settembre 2017 ore 02:21
S. Padre Pio da Pietrelcina
IL GIORNALE IN EDICOLA
SANTO DEL GIORNO
S. Arnolfo

Nacque da una nobile fatniglia verso il 582 e fu educato alla corte di Teodoberto II re dell'Austrasia (allora una vasta regione tra la Francia e la Germania) di cui divenne abile consigliere sia in campo amministrativo che politico. Si unì in matrimonio con una donna altrettanto di antica nobiltà, Doda, dalla quale ebbe due figli, e ciò nonostante venne elevato alla carica di vescovo di Metz, un caso frequente in quell'epoca in cui la promiscuità tra il potere civile e quello religioso era tollerata. Arnolfo seppe svolgere con zelo e saggezza i suoi mandati, ma il desiderio di potersi dedicare interamente a Dio vivendo in solitudine prevalse su ogni cosa: si narra che per il rimorso di non averlo fatto in gioventù, gettò l'anello episcopale nella Mosella chiedendo a Dio di restituirglielo come prova della remissione dei suoi peccati. Accadde un giorno che un pescatore tirò su dal fiume un grosso pesce che andò a offrire al vescovo. Evento straordinario, nel suo ventre fu trovato l'anello, lo stesso che viene ogni anno portato in processione nel giorno della festa del santo. Arnolfo morì nel 640 e le sue reliquie si conservano nella cattedrale di Metz.

(Nino Ravenna)

®Riproduzione riservata